• google-plus
  • facebook
  • twitter

Edilizia e Smaltimento srl

Home » Normativa sulla cessazione dell'Amianto
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Normativa sulla cessazione dell'Amianto

Normativa In Materia Di Amianto Degradato o Pericoloso

Per qualsiasi dubbio o chiarimento potete inviare una mail al seguente indirizzo: info@ediliziaesmaltimento.it

Volendo fare una segnalazione o meglio un esposto per manufatti che si ritiene essere in amianto degradato o pericoloso, procedere come di seguito indicato.

Inviare una segnalazione al Comune tramite della Polizia Locale, indicando quanto segue:

- Indirizzo preciso del luogo in cui si trova il manufatto.

- Tipologia e dimensioni del manufatto.

- Indicazioni sul proprietario del manufatto se si conosce il nominativo.

- Indicazioni sull'uso della struttura dove il manufatto è posizionato.

- Fotografie del manufatto e del luogo in cui è posto.

Il Sindaco del Comune, in quanto massima autorità Sanitaria sul territorio, provvede a gestire la segnalazione richiedendo o meno il supporto tecnico di ASL o Polizia Locale.

Normativa Nazionale: Legge n. 257 del 1992

La Legge Fondamentale sulla NORMATIVA AMIANTO in merito a norme relative alla cessazione dell'impiego dell'amianto.

Divieto d'uso: in Italia la produzione e lavorazione dell'amianto è fuori legge in Italia dal 1992, compresa la vendita.

Decreto Ministero Sanita' 6 settembre 1994

Normative e metodologie tecniche di applicazione dell'art. 6, comma 3, dell'art. 12, comma 2, della legge 27 marzo 1992, n. 257, relativa alla cessazione dell'impiego dell'amianto.

Circolare Ministero Sanita' 12 aprile 1995, n. 7

Circolare esplicativa del decreto ministeriale 6 settembre 1994.

Decreto Ministero Sanita' 26 ottobre 1995
Normative e metodologie per la valutazione del rischio, il controllo, la manutenzione e la bonifica dei materiali contenenti amianto presenti nei mezzi rotabili.
Decreto Ministero Sanita' 14 maggio 1996
Normative e metodologie tecniche per gli interventi di bonifica, ivi compresi quelli per rendere innocuo l'amianto, previsti dall'art. 5, comma 1, lett. f, della L257/92, recante: Norme relative alla cessazione dell'impiego dell'amianto.
Decreto Ministero Industria Commercio Artigianato 12 febbraio 1997
Criteri per l'omologazione dei prodotti sostitutivi dell'amianto.


Decreto Ministero Industria Commercio Artigianato 26 marzo 1998
Elenco contenente i nomi delle imprese e dei materiali sostitutivi dell'amianto che hanno ottenuto l'omologazione.


Decreto Ministero Sanita' 20 agosto 1999
Ampliamento delle normative e delle metodologie tecniche per gli interventi di bonifica, ivi compresi quelli per rendere innocuo l'amianto, previsti dall'art. 5, comma 1, lettera f), della legge 27 marzo 1992, n. 257, recante norme relative alla cessazione dell'impiego dell'amianto.


Decreto Ministero Sanita' 25 luglio 2001
Rettifica al decreto 20 agosto 1999, concernente "Ampliamento delle normative e delle metodologie tecniche per gli interventi di bonifica, ivi compresi quelli per rendere innocuo l'amianto, previsti dall'art. 5, comma 1, lettera f), della legge 27 marzo 1992, n. 257, recante norme relative alla cessazione dell'impiego dell'amianto".


Decreto Ministero della Salute 14 dicembre 2004
Divieto di installazione di materiali contenenti amianto intenzionalmente aggiunto.

Cos'è il catalogo Europeo dei Rifiuti?
- é un elenco dei rifiuti oggetto di periodica revisione, i rifiuti figuranti nel CER sono soggetti alle disposizioni della direttiva.
- è una nomenclatura di riferimento con una terminologia comune, allo scopo di migliorare le attività connesse alla gestione dei rifiuti.

Chiedi informazioni Stampa la pagina