• google-plus
  • facebook

Edilizia e Smaltimento srl

Home » News » Drone a caccia di amianto sui tetti di Roma
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Drone a caccia di amianto sui tetti di Roma

Il I Municipio di Roma sta utilizzando un drone per fotografare dall'alto gli edifici a rischio amianto

Apertura dello sportello informativo "amianto online" nel I Municipio di Roma, dedita alla caccia del pericoloso killer ancora annidato in serbatoi dell'acqua, canne fumarie e coperture, è stato messo in campo un drone per la ricognizione sui tetti della città per individuare con telecamere geotermiche gli edifici sospetti da risanare.

Una sperimentazione rivoluzionaria avviata nel centro di Roma insieme alla onlus AIEA (Ass. Italiana Esposti Amianto), ACI Consult e ACI Roma, con le prime 5 ore di viaggio telecomandato sui tetti del territorio urbano corrispondente all'ex XVII (4 chilometri quadrati).

Una prima operazione di ricognizione e identificazione di materiali sospetti, da sottoporre all'analisi di esperti, per l'ultraleggero multi rotore, con base di decollo e atterraggio sulla terrazza della sede del I Municipio (Circonvallazione Trionfale, 19), che a settembre sarà seguita da un nuovo volo per la verifica della presenza di amianto e del suo stato di deterioramento.

Una sperimentazione a carico dei proprietari e costo zero per l'amministrazione, quindi continua anche la caccia di fondi per il progetto a lungo termine, e di istituti bancari disposti a finanziare a tasso agevolato chiunque voglia intraprendere operazioni di smaltimento dell'amianto, nella speranza di estendere la mappatura a tutto il territorio della capitale.

Chiedi informazioni Stampa la pagina