• google-plus
  • facebook
  • twitter

Edilizia e Smaltimento srl

Home » Amianto nel Condominio cosa deve fare l'amministratore? » Valutazione Amianto e Programma di Controllo e Manutenzione
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Valutazione Amianto e Programma di Controllo e Manutenzione

PCM

La valutazione dei rischi relativi alla presenza d'amianto negli edifici.

Le procedure operative ed amministrative di controllo e manutenzione da attuare al fine di salvaguardare la salute delle persone.

La definitiva certificazione di piani di bonifica e controllo, in linea con la normativa vigente in materia.

Offriamo tutti questi servizi in qualità, utilizzando le competenze e capacità sviluppate, una vasta esperienza manageriale per assicurare un servizio di consulenza di alta qualità a proprietari ed amministratori di immobili.

Offriamo consulenza sulla valutazione dei rischi relativi all'amianto negli edifici, sulle procedure operative ed amministrative di controllo e manutenzione da attuare in presenza di amianto.
I servizi di consulenza offerti sono aderenti alle normative vigenti in materia e validati dall'ufficio legale; la consulenza legale completa il pacchetto di offerte della società.

Tuteliamo gli interessi di amministratori, lavoratori, proprietari e residenti in edifici ed immobili dal rischi amianto.

In materia di amianto, l'Amministratore o proprietario di un edificio è soggetto a determinati obblighi in base al ruolo ricoperto e distinti in:

Proprietario od Amministratore dell'edificio o Datore di Lavoro.

Obbligo al rispetto della legge quadro sull'amianto, D.M. 6 settembre 1994 – "amianto negli edifici: gestione e manutenzione"
Obbligo del committente in caso di affidamento di lavori, a quanto definito nel titolo IV del D. Lgs. 81/2008 (cantieri temporanei)

Datore di Lavoro
Quando il proprietario od amministratore è anche datore di lavoro oltre agli obblighi sopra citati deve rispettare quanto citato nel D.Lgs. 81/2008 nel suo complesso
Gli obblighi a carico del proprietario od amministratore dell'immobile si configurano nelle seguenti attività e rispetto delle specifiche normative:

Censimento e Mappatura, ovvero individuazione dei materiali contenenti amianto all'interno dello stabile. I riferimenti di legge che impongono l'obbligo di individuare l'amianto sono:

Localizzazione e caratterizzazione dell'amianto nelle strutture edilizie; punto 1 al D.M. 6 settembre 1994
Individuazione della presenza di amianto, art. 248 D. Lgs. 81/2008. Necessaria qualora l'amministratore svolga il ruolo di Datore di Lavoro negli edifici della proprietà
Obbligo per i proprietari di immobili a comunicare la presenza di amianto floccato o in matrice friabile alle Unità Sanitarie Locali; art.12 comma 5 Legge 257/199
Valutazione del Rischio, è necessaria quando durante la fase di censimento è emersa la presenza di materiali contenenti amianto all'interno dello stabile, come specificato dal Punto 2 dell'allegato al D.M. 6 settembre 1994, "Valutazione rischio amianto per gli occupanti dell'immobile".

Nel caso in cui il proprietario od amministratore sia anche Datore di Lavoro la legge impone la valutazione di tutti i rischi anche se si presume che l'amianto non sia presente,
dunque deve essere svolta in ogni circostanza non potendo attribuire un basso livello di rischio espositivo per gli occupanti dell'edificio senza avere la verifica che non sia presente,
come specificato nell'art. 249 del D.Lgs 81/2008 "Valutazione rischio amianto per i lavoratori dipendenti"

Manutenzione e Controllo deve essere attuato quando è stato rilevato amianto nell'edificio. Il programma di manutenzione e controllo serve a:

Definire le misure procedurali ed organizzative idonee a mantenere l'amianto in buone condizioni ed a preservare bassi livelli di rischio.
Punto 4 dell'allegato al D.M. 6 settembre 1994 "Programma di controllo dell'amianto in sede"
Comunicare sia agli occupanti dell'edificio che ai prestatori d'opera la presenza di amianto in determinati punti dello stabile. Art. 26 comma 1 lettera b, del D.lgs 81/2008, "Informativa sui rischi nei contratti d'appalto"

Chiedi informazioni Stampa la pagina